1. Ciao Valentina! Raccontaci come è stato il tuo inizio di percorso universitario?

Ciao a tutti! Quando ho iniziato il mio percorso a University College Maastricht ero molto contenta ed eccitata. Contenta di fare nuove esperienze, come vivere da sola, trasferirmi in un altro paese ed entrare in contatto con persone provenienti da ogni parte del mondo. Allo stesso tempo, ovviamente, ero anche nervosa, era la prima volta per me lontano dalla mia famiglia e non sapevo cosa aspettarmi.

 

  1. Come hai deciso di iscriverti in un’università all’estero?

Sin dalle medie, ho sempre voluto studiare all’estero e dopo aver preso un anno di riflessione finita la maturità, ho deciso di fare domanda a Maastricht University (UM). Ho scelto di iscrivermi a UM per il suo carattere internazionale. Nella mia facoltà ci sono studenti provenienti da ogni parte del mondo e parlare con loro, confrontarsi con culture diverse è un’esperienza unica e stimolante, che purtroppo, l’università italiana non offre.

 

  1. Il processo di ammissione ti è sembrato complicato? Consiglieresti un’adeguata informazione prima dell’iscrizione?

Il processo di ammissione non è stato complicato. Sicuramente gli incontri one-to-one con le ragazze del Doppio Diploma mi hanno aiutato nella fase iniziale, quella burocratica. Consiglio vivamente di informarsi sul sito dell’università e prestare attenzione a deadlines e documenti da inviare. Per quanto mi riguarda, una volta inviati tutti i documenti necessari e una lettera motivazionale, ho dovuto sostenere un’intervista finale, dove mi sono state poste domande riguardanti le mie passioni e aspettative per il futuro.

 

  1. Quale corso al momento all’università ti piace di più? Cosa vorresti fare in futuro? 

Essendo nella facoltà di Liberal Arts & Sciences ho la possibilità di scegliere autonomamente i corsi che più mi interessano. “Introduction to Business Administration” e “Advertising: Marketing and Communication of Brands” sono stati i corsi che ho preferito. Il primo è stato un’introduzione a tutte le aree che riguardano il mondo del business manageriale, dal marketing ad accountability, da corporate finance a sales management. Per applicare poi il materiale studiato, divisi in gruppi, abbiamo dovuto partecipare ad una simulazione in tempo reale con lo scopo di creare una compagnia, un prodotto e amministrare il tutto in modo da combattere la competizione. La stessa praticità l’ho trovata nel secondo corso, dove come esame finale ho dovuto creare un Integrating Marketing Communication (IMC) plan inventando un prodotto per una nuova compagnia. Il prossimo periodo mi focalizzerò invece su “Development Economics” e “Public Health Policymaking”, magari in un futuro riuscirò ad unire le due aree.

 

  1. Come pensi il Doppio Diploma ti abbia aiutato?

Il Doppio Diploma mi ha aiutato molto in questa esperienza. In primis nella preparazione linguistica, vivendo all’estero non ho trovato nessuna difficoltà nel parlare o scrivere in inglese (anzi, dopo 7 mesi posso dire di aver perso un po’ l’italiano…), ma soprattutto mi ha aiutato a livello umano. Mi ha preparato mentalmente all’ambiente internazionale in cui mi trovo ora. Mi ha preparato anche a livello universitario, nell’essere autonoma e nel riuscire ad organizzarmi. Non posso fare altro che ringraziare il Programma Doppio Diploma, perchè davvero ha reso la mia transizione alla vita universitaria più semplice.

 

  1. Com’è stato il primo giorno dell’inizio della tua nuova avventura? Cosa ti ha colpito di più?

Mi hanno colpito le persone, nella loro diversità, nel loro modo di essere e di fare.

 

  1. Cosa consiglieresti ad uno studente con l’idea di studiare all’estero come te?

A livello umano, consiglierei di non lasciarsi prendere dalla paura, ma di buttarsi in un’esperienza nuova e stimolante come questa. A livello pratico, consiglierei di informarsi bene sul programma di studi, in modo da capire se può piacere o meno. Inoltre, consiglierei di fare qualche incontro one-to-one con le ragazze del Doppio Diploma, in modo da non essere completamente solo una volta iniziato il processo di ammissione.

 

Grazie mille Valentina per aver condiviso la tua esperienza. Speriamo che i doppio diplomini interessati ad un percorso all’estero, facciano tesoro dei tuoi consigli.

Speriamo di collaborare ancora insieme! 🙂 Nel frattempo, tifiamo per te e per i tuoi sogni!