Oggi è un giorno speciale per i nostri doppio diplomini, che hanno messo piede (literally) nell’affascinante mondo dell’Università. E non una a caso! Ma lasciamo che siano loro a raccontarcelo…

Il 4 Settembre 2019 siamo andati a visitare la Florida International University (FIU). La FIU fu fondata dal Preside Chuck Perry nel 1965 e successivamente inaugurata nel 1972. Attualmente ospita circa 57.000 studenti, entrando così nella top ten delle Università più grandi d’America e posizionandosi tra le prime 100 università pubbliche degli States.

Durante la visita le due accompagnatrici ci hanno portato in diversi edifici, partendo dal SASC, l’edificio che funge da info point ed ospita un officio per l’orientamento lavorativo. Attraversando l’enorme cortile della FIU siamo entrati nel cosiddetto “bookstore“, un edificio formato da numerosi negozi e da un’area di ristorazione. Dopodiché, siamo passati dalla Steven and Dorothea Green Library, una biblioteca che offre agli studenti uno spazio per svolgere le loro ricerche. Durante la visita, le accompagnatrici ci hanno indicato varie strutture, in cui hanno luogo diversi corsi, come business management, medicina ed economia. Qui gli studenti hanno l’opportunità di frequentare dei corsi in preparazione al mondo del lavoro. Nel laboratorio di medicina, per esempio, si può assistere alla simulazione di un parto attraverso l’utilizzo di un robot.

Successivamente siamo entrati nella facoltà di legge, forniti di ben due tribunali, in cui gli studenti possono partecipare a veri e propri processi. Usciti dalla facoltà, le nostre guide ci hanno mostrato i dormitori degli studenti e l’edificio sportivo, caratterizzato da un’enorme palestra e un campo atletico presente al secondo piano. Per concludere il giro abbiamo raggiunto la Primera Casa, ovvero la prima struttura ad essere chiamato con il nome del fondatore, il quale espresse il desiderio di essere seppellito nel campus.

Prima di pranzo abbiamo raggiunto l’aula magna nella quale ci è stato mostrato un video che parlava dei diversi progetti svolti dai professori del FIU, tra cui la ricerca contro il virus Ebola svolta in Africa presso le zone infette. Un altro progetto, invece, è finalizzato a studiare il comportamento e le abitudini degli squali attraverso l’impianto di microchip per tracciarli. I professori hanno inoltre svolto numerose ricerche per ottimizzare delle biciclette ed adatte anche ai disabili.

Riguardo le opportunità di studio alla FIU, questa offre una quantità invidiabile di corsi! Inoltre, gli studenti hanno la possibilità di accedere a molte altre attività, come ad
esempio, ad uno dei 300 club studenteschi, oppure possono svolgere attività ricreative (e di studio) in una delle 57 lounge a disposizione.

 

Gajendra, Emanuele e Giancarlo.