Michela è una doppio diplomina iscritta al suo terzo anno di percorso!

Le abbiamo chiesto come riesce a conciliare studio e sport.

Ciao Michela! Raccontaci prima di tutto della tua passione.

Ciao! Chi mi conosce sa che sono “la ragazza dalle mille passioni”, d’altronde, come ha detto Gail Sheehy “Avere passione significa potersi concedere di perdersi in qualcosa”, e cosa c’è di più bello quando si è ancora così giovani! Le mie passioni più importanti sono, sia quella per le macchine, acquisita grazie al mio papà,  che, ora che la maggiore età si avvicina, si sta concretizzando, e quella per la danza, che da più di undici anni occupa regolarmente le mie settimane.

Come riesci a conciliare lo sport con lo studio? Hai sempre ottenuto ottimi voti.

Dicci il tuo segreto!

Il mio segreto sono l’organizzazione e la curiosità! Mi piace fare entrambe le cose: quando studio sono concentrata e lo faccio con un’irrefrenabile motivazione, d’altronde sto costruendo il mio futuro! Lo sport è un momento focale delle mie giornate, mi permette di rilassarmi e liberare la mente dallo stress sovrapponendovi una sensazione di appagamento incommensurabile! Quando la passione è forte ti spinge a trovare il momento giusto per ogni cosa, solo così è possibile fare tutto!

Com’è il rapporto con l’insegnante? 

Il rapporto con l’insegnante è fantastico! Lui è sempre disponibile per ogni sorta di chiarimento. Ciò che mi piace di più sono le Live Session perché queste sono sempre un momento di connessione diretta con la lingua parlata, che penso sia fondamentale anche se molto complesso. Il suo grande merito è riuscire sempre a renderle un momento creativo e improntato sul dialogo, componente che considero decisamente formativa.

Quale corso ti è piaciuto di più e perchè?

Il corso che mi è piaciuto di più è senza dubbio Social Studies per il suo essere variegato dal il punto di vista argomentativo, ma nonostante questo sempre molto esaustivo e completo.  Questo corso mi ha dato la possibilità di approfondire non degli argomenti qualsiasi, ma questioni che, spesso purtroppo, accompagnano la mia quotidianità e, nonostante questo sono poco conosciute sul piano teorico e dunque spesso difficili da affrontare in modo consapevole.

Cosa ti ha colpito di più del Miami Summer Program? 

Ciò che mi ha colpito di più del Miami Summer Program è senza dubbio il fatto che questa è stata un’esperienza ricca di stimoli culturali, linguistici e relazionali. Durante queste due settimane ho avuto la possibilità di conoscere persone fantastiche, sia italiane sia americane, e una realtà scolastica diversa. Più nello specifico la parte migliore sono stati senza dubbio i ragazzi americani e le giornate a scuola con loro, il loro essere solari e alla mano è stata certamente la parte più emozionante! Li porto nel cuore.

Consiglieresti il percorso del Doppio Diploma?

Certo! Il Doppio Diploma è sicuramente un’esperienza che se tornassi indietro continuerei a scegliere ogni giorno! Mi ha permesso di crescere, non solo nella conoscenza della lingua inglese, mi ha fatto conoscere me stessa e i miei limiti, mi ha reso e continua a rendermi una persona più competente e consapevole di come va il mondo. È un’occasione completa e che completa, uno di quegli spunti globali irripetibili per un adolescente che si sta formando e sta formando il proprio futuro.

Grazie Michela per questa intervista. Ti auguriamo una carriera di successi e siamo certi che i tuoi consigli ed il tuo parere siano stati d’aiuto per gli studenti interessati.

Ricordiamo la scadenza del 31 marzo per compilare il modulo d’iscrizione al Doppio Diploma con la scontistica riservata! 😊